Beyond Covid-19: crisi sanitaria ed economica e impatto sui bilanci 2019

Beyond Covid-19: crisi sanitaria ed economica e impatto sui bilanci 2019

La proroga generalizzata per le società italiane dei termini di approvazione dei bilanci 2019, consentirà agli operatori di poter affrontare più compiutamente alcuni temi ineludibili per il rispetto delle misure di compliance normativa.

Nei bilanci di prossima approvazione sarà infatti necessario fornire adeguate informazioni, soprattutto in ragione degli effetti che la crisi sanitaria ed economica che stiamo vivendo possa determinare sulla continuità aziendale e sull’applicazione del fair value, nelle ipotesi previste per legge.

Per le società che applicano i principi contabili nazionali, l’OIC 29  indica tre possibili ambiti di intervento, cui conseguono differenti obblighi di segnalazione in bilancio:

  • fatti successivi alla chiusura dell’esercizio che abbiano impatto sui valori di bilancio;
  • fatti successivi alla chiusura dell’esercizio privi di impatto sui valori di bilancio o, comunque, tali da non comportare una loro variazione;
  • fatti successivi alla chiusura dell’esercizio che abbiano incidenza o effetti sulla continuità aziendale.

Per le società che applicano i principi contabili internazionali la stima dei flussi di cassa attesi, parametrati agli sviluppi successivi alla chiusura dell’esercizio, avrà impatto sugli strumenti valutativi del fair value e del test of impairment.

Le più grosse criticità riguarderanno quegli amministratori che, dovendo fornire informazioni prospettiche ragionevolmente attendibili, in casi estremi potrebbero trovarsi a dover mettere in dubbio la stessa continuità aziendale nel termine di previsione dei 12 mesi. 

Secondo quanto disposto dal principio contabile nazionale OIC 11 ( IAS 1 e IAS 10 per i principi contabili internazionali), se gli amministratori ritenessero che nell’arco temporale futuro di riferimento non vi fossero alternative ragionevoli alla cessazione dell’attività, il bilancio dovrebbe essere predisposto secondo criteri di funzionamento, ma senza prospettiva di continuazione, considerando la riduzione dell’orizzonte temporale di funzionamento dell’attività (con conseguente revisione: della vita utile delle immobilizzazioni materiali e immateriali, della recuperabilità delle imposte anticipate, dell’onorabilità dei debiti o del recupero dei crediti, ecc.).

Qualora questi eventi di entità tale da pregiudicare l’attendibilità dei bilanci 2019 nel loro complesso si manifestassero chiaramente solo dopo la data di formazione del documento, ma prima di quella di approvazione da parte dell’assemblea, gli amministratori sarebbero tenuti a rettificare il progetto di bilancio già approvato e a darne debita informazione all’organo di controllo.

We are all one.

Articolo del gruppo Beyond Covid-19, il progetto che guarda al futuro del tuo business